Centro Clinico La Quercia

LE RADICI SOMATICHE DELLE EMOZIONI

Presentazione standard3

Il 16 Dicembre tutti gli associati e i collaboratori dello Studio dott. Bellin si sono incontrati per una formazione intitolata: “LE RADICI SOMATICHE DELLE EMOZIONI”. Sono intervenuti come relatori il Dott. Dario Urzi e il Sergio Dott. La Bella, medici di Clinica Dentale e il dott. Alessandro Bellin, psicoterapeuta. Ha introdotto le relazioni ed è intervenuta con riflessioni sugli argomenti esposti la dott.ssa Paola Campanaro, pedadogista esperta in età evolutiva.  A tale formazione seguirà un Convegno previsto prima dell’estate, in cui la tematica affrontata sarà maggiormente approfondita.

Tutti gli interventi sono partiti da un presupposto fondamentale: c’è un’unione tra mente e corpo e considerando il corpo, si ottengono informazioni intorno a problematiche psicologiche.

Partendo dall’analisi della stretta relazione corpo-mente, si promuove un progetto di lavoro sulla persona finalizzato a mettere a punto l’equilibrio psicofisico per favorirne il benessere, poiché i fenomeni emozionali sono fisici e psichici. Nello specifico, durante la formazione si è focalizzata l’attenzione su come parti del nostro corpo quali postura, struttura della bocca e del mandibolare siano specchio di difficoltà personali. La postura è modificata dall’influenza emozionale; nell’incontro con la realtà si crea una percezione, la postura è una posizione che noi assumiamo e controlliamo, riguarda l’equilibrio, rientra nell’ambito dei comportamenti, esprimendosi in gesti, sguardi, intonazione della voce; dobbiamo imparare a vederlo e decifrarlo. Anche la bocca e il modo di gestire e attuare la deglutizione, la masticazione e l’uso della dentatura sono indicatori di possibili malesseri psicologici-esistenziali. L’intervento del Dott. Bellin ha ribadito la duplice valenza delle emozioni che sono proprie dell’uomo e modificano la persona attraverso l’azione di cambiamento. L’ottica di lavoro con il paziente nel tempo è cambiata, oggi  è stata superata la diaspora con la medicina tra mente e corpo, arrivando a parlare sempre di più di interventi integrati.

Considerando il corpo quindi, si ottengono informazioni sui conflitti dei soggetti e da queste si può  intraprendere un percorso per aiutarli ad essere padroni di se stessi. Il terapeuta attivo mette al centro il paziente, consapevole che il percorso dà ottimi risultati quando si lavora in un’ottica di visione e analisi completa del paziente stesso e intervenendo su di lui/lei attraverso una presa in carico con vari professionisti, nel caso se ne ravveda la necessità.

Per maggiori informazioni sullo studio e sul gruppo sperimentale di terapia integrata potete contattare la segreteria dello Studio dott. Bellin al numero 0444.521382 o inviare una mail a info@bellinassociati.com