Centro Clinico La Quercia

13 settembre, Giornata mondiale dell’Alzheimer

V MESE MONDIALE ALZHEIMER e XXIII GIORNATA ALZHEIMER

 

hand-141669

IL LEGAME TRA DEMENZA E DEPRESSIONE

Il progresso medico e tecnologico degli ultimi secoli ha permesso un allungamento della vita media della popolazione mondiale. L’Italia è al sesto posto nel mondo per la longevità. La crescita della durata della vita è diffusa ovunque nel nostro Paese, raggiungendo ad oggi un valore medio di 87 anni.  Con l’avanzare dell’età, limitazioni più o meno gravi, che fanno parte del processo di invecchiamento, vanno a modificare non solo l’aspetto fisico (ad esempio la mobilità, il cammino) ma anche il funzionamento cognitivo (memoria, linguaggio, attenzione, orientamento, ecc…) ed emotivo-comportamentale della persona.

I disturbi del tono dell’umore (depressione, apatia…) e il decadimento cognitivo rappresentano le due espressioni psicopatologiche più frequenti nell’anziano, e numerosi studi concordano nel dimostrare che esiste una stretta correlazione tra le due patologie.

Un importante studio dell’Università di Amsterdam, pubblicato sulla rivista scientifica Archive Of Neurology, ha rivelato che la depressione in soggetti oltre sessantacinque anni è strettamente correlata al rischio di ammalarsi di demenza senile. I risultati di questo studio sono stati confermati anche dalla ricerca condotta dalla dottoressa Deborah Barnes, dell’University of California San Francisco, che ha dimostrato come la demenza negli anziani possa essere causata dall’insorgenza della depressione in età avanzata.

Tutto ciò dimostra inequivocabilmente quanto sia importante riconoscere per tempo i sintomi della depressione negli anziani per poter prevenire e allontanare la comparsa di malattie ben più gravi come appunto la demenza senile.

dott.ssa Marianna Dimonte

Dal 19 al 24 settembre lo Studio dott. Bellin propone l’iniziativa di Assomensana SETTIMANA DI PREVENZIONE DELL’INVECCHIAMENTO MENTALE: chi lo desideri può prenotare un check up gratuito per rilevare le condizioni cognitive di ogni soggetto, fornendo utili consigli per ostacolare il decadimento mentale.

L’iniziativa sarà disponibile nelle nostri sedi di Padova, Creazzo (VI) e Torri di Quartesolo (VI) dal 19 al 24 settembre.

Per maggiori informazioni e per prenotare il check-up gratuito contatta la segreteria dello Studio dott. Bellin ai numeri 0444.521382 o 348.0927927 o inviando una mail a info@bellinassociati.com