Centro Clinico La Quercia

Come parla il nostro corpo?

Hei ragazzo! Ma lo sai come riconoscere quando sei nervoso? E quando un tuo amico è a disagio? Oppure se ti sta salendo l’ansia?

Di questo è molto altro abbiamo parlato negli incontri dedicati al linguaggio del corpo nelle classi della scuola Victory di Vicenza e Padova, con ragazzi dai 14 ai 19 anni.

Il modo in cui ogni persona muove il proprio corpo, anche con piccoli movimenti, possono dare un segnale di come si sente: se gira il suo corpo lontano da voi o un’altra persona mentre sta parlando con lui, può indicare che si sente a disagio. Giocherellare con i vestiti o piccoli oggetti e strizzare delle mani può indicare che il vostro amico è nervoso, così come se sposta in modo eccessivo  il peso del suo corpo. Egli può anche grattarsi dietro il collo o testa o piegare le braccia di fronte al suo corpo come se si stesse proteggendo dal mondo. Notate se un vostro amico quando è alzato in piedi e si muove con il corpo, è spesso accasciato in avanti ed è apparentemente appesantito, potrebbe indicare che è nervoso, insicuro o forse anche depresso.

IMG-20170426-WA0001

Quando sei adolescente, vivi un momento di profonda trasformazione del corpo; sei soggetto e oggetto di un autentico tsunami che porta a trasformare il tuo aspetto fisico. Muore il fisico bambino per far esplodere l’adulto; si evidenziano gli aspetti sessuali (cresce la barba, cambia la voce nei maschi, si evidenzia il seno nelle femmine), i tratti somatici si fanno meno infantili, vi è la crescita tumultuosa del proprio fisico per far posto all’uomo o alla donna.

IMG-20170426-WA0004

Tante volte usi il corpo per comunicare come stai, cosa pensi, come vuoi essere riconosciuto. Allora la moda diviene importante perché ti fa sentire di appartenere ad un gruppo o ad una cultura, i piercing, i tatuaggi, le piccole mutilazioni, autolesionismo,…  parlano di te, della tua ribellione ai canoni adulti, del tuo bisogno di provare del dolore fisico che possa superare quello psicologico che forse non riesci a tollerare ed esprimere.

Poi le malattie, la fatica nel dormire, l’alimentazione disordinata, gli attacchi d’ansia e di panico. Abbiamo parlato di come si presentano e del perché compaiono.

Perché ciascuno ha la possibilità di essere felice e di realizzare sè stesso guardando con fiducia al futuro verso se e verso il mondo.

 

IMG-20170426-WA0006