Centro Clinico La Quercia

Mio figlio ha paura…come posso aiutarlo a superarla?

little-boy-1635065_1920Le paure sono presenti da sempre nella specie umana e possono riemergere in fasi della vita in cui il bambino, o anche l’adulto, si sente esposto a minacce. Esse servono a difendersi dall’ansia, dandole un nome. Anche quelle più assurde hanno una funzione nell’equilibrio psichico, rappresentano uno dei meccanismi di difesa per circoscrivere l’angoscia entro limiti ben precisi, controllabili. Per queste ragioni non bisogna forzare il bambino ad affrontare una situazione di cui ha paura o al contrario, ignorare tali paure o respingere il bambino quando chiede aiuto; ancor peggio usare le paure con scopo punitivo. Ugualmente, non è positivo un atteggiamento ansiotico, apprensivo, iperprotettivo, perché così si alimenta nel bambino la sensazione di debolezza. Importante invece è ascoltare il bambino, interessarsi, fargli sentire che viene amato e protetto sempre, spiegandogli che non deve temere, stimolando la fiducia in sé e nelle sue capacità.